Sei all'interno di >> Flash |

Discorso di Capodanno del Presidente Xi Jinping

Il discorso di capodanno 2018/2019 di Xi Jinping, presidente della Repubblica Popolare Cinese.
di Redazione - mercoledì 2 gennaio 2019 - 1325 letture

Compagni, amici, signore e signori,

Saluti a tutti voi! “Il tempo non si ferma per nessuno e le stagioni continuano a cambiare”. Mentre inauguriamo il 2019, vorrei estendere i miei auguri di Capodanno da Pechino a tutti voi!

Il 2018 è stato un anno pieno e lo concludiamo con costante determinazione. Nonostante tutti i rischi e le sfide, abbiamo portato la nostra economia verso lo sviluppo ad alta qualità, accelerato la sostituzione dei vecchi motori della crescita e mantenuto i principali indicatori economici su un livello ragionevole. Abbiamo fatto progressi nei nostri sforzi per proteggere i nostri cieli blu e difendere i nostri fiumi e il nostro suolo dall’inquinamento. E abbiamo intensificato i nostri sforzi per migliorare il benessere del popolo aumentando costantemente il tenore di vita. Strategie nazionali come lo sviluppo coordinato della regione Pechino-Tianjin-Hebei, lo sviluppo della cintura economica del fiume Yangtze e la costruzione della Greater Bay Area del Guangdong-Hong Kong-Macao sono state costantemente attuate. Durante i miei giri d’ispezione in tutto il Paese mi ha fatto piacere vedere le rigogliose sponde verdi del fiume Yangtze, l’oceano di riso che germoglia nella base agricola del Jiansanjiang, il vivace porto di Shenzhen Qianhai, il vivace parco tecnologico di Shanghai Zhangjiang e il ponte che unisce Hong Kong, Zhuhai e Macao. Questi risultati sono tutti dovuti al duro lavoro di persone provenienti da tutti i gruppi etnici cinesi, che sono l’avanguardia della nuova era.

Nell’ultimo anno, le forze combinate della produzione cinese, dell’innovazione cinese e della costruzione cinese hanno continuato a cambiare il volto del Paese. Abbiamo lanciato con successo la sonda lunare Change-4; la nostra seconda portaerei salpava per il suo viaggio inaugurale; il nostro grande velivolo anfibio di fabbricazione nazionale eseguiva il suo primo decollo sull’acqua; e il sistema di navigazione satellitare BeiDou è diventato globale. Consentitemi di cogliere l’occasione per salutare ogni scienziato, ingegnere e costruttore nazionale che ha reso possibili questi risultati. Abbiamo anche fatto grandi passi avanti negli sforzi per alleviare la povertà nell’ultimo anno. Altre 125 contee povere e 10 milioni di residenti rurali colpiti dalla povertà ne sono stati liberati. Abbiamo ridotto il prezzo di 17 farmaci antitumorali e li abbiamo inseriti nella nostra lista di assicurazione medica. E stiamo continuando ad affrontare la tensione finanziaria che può accompagnare un membro della famiglia che si ammala. I nostri compagni in prima linea nella lotta contro la povertà sono spesso nei miei pensieri, inclusi oltre 2,8 milioni di funzionari che vivono e lavorano nei villaggi e i leader locali dei villaggi. Sono devoti al loro lavoro e fanno un lavoro fantastico, e gli auguro buona salute. Il mio cuore si rivolge a chi vive in difficoltà. Nel villaggio Sanhe del Liangshan, nella provincia del Sichuan, ho visitato le famiglie di due abitanti del villaggio Yi. Nel villaggio Sanjianxi, nella città di Jinan della provincia dello Shandong, mi sono seduto con la famiglia di Zhao Shunli per ascoltarne la vita quotidiana. Nella comunità di Donghuayuan, nella città di Fushun, della provincia del Liaoning, ho visitato la famiglia di Chen Yufang per sapere come si insediavano dopo essere stati trasferiti da un’area pericolosa. Nel villaggio di Lianzhang, a Qingyuan, della provincia del Guangdong, ho discusso con un abitante del villaggio di nome Lu Yihe in che modo potevamo contribuire ad alleviare la povertà della sua famiglia. Posso ricordare vividamente la loro genuina sincerità. Vorrei augurare a tutti loro e ai loro compaesani un nuovo anno prospero e ricco.

Nel 2018, abbiamo celebrato il 40° anniversario della riforma e apertura della Cina. Abbiamo presentato la revisione completa e sistematica delle istituzioni sia del Partito che dello Stato. Abbiamo lanciato oltre 100 importanti misure di riforma, tenuto il primo China International Import Expo e iniziato la costruzione di una zona di libero scambio pilota ad Hainan. Il mondo ha visto l’accelerazione della riforma e apertura della Cina e la sua determinazione a portarlo avanti. Le riforme della Cina non si fermeranno mai, e le sue porte si apriranno sempre più. Ho notato che nell’ultimo anno, la maggior parte di chi si è iscritto all’università al momento della ripresa dell’esame di ammissione nel 1977 si sono ritirate. E un gran numero di persone nate dopo il 2000 è entrato all’università. Più di 100 milioni di persone dalle nostre aree rurali gradualmente diventano residenti permanenti nelle nostre città. 13 milioni hanno trovato lavoro e sono iniziate le costruzioni per 5,8 milioni nuove case per chi vive in case fatiscenti. Molti si sono già trasferiti nelle loro nuove calde case. Molti provenienti da Hong Kong, Macao e Taiwan ora hanno i permessi di soggiorno nella Madrepatria ed Hong Kong è diventata una tappa della nostra rete ferroviaria ad alta velocità. La Cina, come Paese di un popolo in movimento, persegue energicamente la prosperità. Corriamo a tutta velocità verso la realizzazione dei nostri sogni. A questo punto, vorrei menzionare diverse eminenza importanti. Nan Rendong, scienziato cinese dal cui un asteroide è stato nominato pochi mesi fa; Lin Junde e Zhang Chao, che si sono uniti alla lunga lista di soldati esemplari dell’Esercito di Liberazione Popolare ; Wang Jicai, che per trentadue anni ha prestato servizio su un’isola ai confini; e ch è morto proteggendo una piattaforma offshore sperimentale, Huang Qun, Song Yuecai e Jiang Kaibin, e molti altri eroi che fecero il massimo sacrificio per il proprio Paese. Sono le persone più ammirevoli nella nuova era della Cina, e dovremmo ricordarne i nomi per sempre, e imparare dalle loro azioni.

Nel 2018, la Cina ospitò molti amici, sia vecchi che nuovi. Abbiamo ospitato l’annuale Forum di Boao per l’Asia, il vertice dell’Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai a Qingdao e il vertice di Pechino del Forum sulla Cooperazione Cina-Africa. Abbiamo avanzato le proposte della Cina e fatto sentire la nostra voce in questi e altri eventi diplomatici. Io e i miei colleghi abbiamo visitato cinque continenti e partecipato a molti importanti eventi diplomatici. Abbiamo parlato coi leader di Stato su questioni di ampio respiro, rafforzato le nostre amicizie, la fiducia reciproca e allargato la nostra cerchia di amici. Nel 2019 celebreremo il 70° anniversario della fondazione della Repubblica Popolare Cinese. Il nostro Paese ha sfidato percorsi spinosi e affrontato burrasche negli ultimi settant’anni. Il nostro popolo è la solida base del Paese e la nostra principale fonte di fiducia nel governare. Nel corso degli anni, i cinesi sono stati autosufficienti e hanno lavorato diligentemente per creare i miracoli a cui il mondo si è meravigliato. E ora, guardando avanti, nonostante complessità e difficoltà che possiamo affrontare sulla strada da percorrere, dovremo sempre affidarci al popolo ed attenerci all’autosufficienza e al duro lavoro. Con una solida sicurezza e correndo contro il tempo con determinazione incrollabile, porteremo avanti la nostra grande causa senza precedenti, con un passo risoluto dopo l’altro, e lasceremo alle nostre spalle impronte durature.

Il 2019 vedrà opportunità e sfide che ci chiederanno di lavorare fianco a fianco. Le politiche per tagliare le tasse devono attecchire alleggerendo gli oneri per le imprese. Dobbiamo mostrare il nostro sincero apprezzamento ai talenti di ogni tipo e stimolarne l’energia creativa. Dobbiamo ascoltare i nostri funzionari di base e portare energia e uno scopo maggiore a chi è pronto ad impegnarsi nel fare la differenza. Per raggiungere il nostro compito di togliere altri 10 milioni di residenti rurali dalla povertà come previsto, resteremo concentrati e lavoreremo sodo su questo. Ci prenderemo più cura dei nostri veterani che hanno fatto molto per proteggere la madrepatria. Anche mentre parliamo, ci sono fattorini, spazzini, tassisti e innumerevoli altri che lavorano sodo. Dovremmo ringraziare questi lavoratori che contribuiscono alla creazione della nostra bella società. Il loro duro lavoro è molto apprezzato. Guardando al mondo, affrontiamo un periodo di grandi cambiamenti mai visto in un secolo. Non importa cosa portino questi cambiamenti, la Cina rimarrà risoluta e fiduciosa nella difesa di sovranità e sicurezza nazionale. E sincerità e buona volontà della Cina per salvaguardare la pace mondiale e promuovere lo sviluppo comune resteranno invariate. Continueremo a portare avanti la costruzione congiunta dell’Iniziativa Cintura e Via e continueremo a sostenere lo sviluppo di una comunità dal futuro condiviso per l’umanità. E lavoreremo instancabilmente per un mondo più prospero e bello.

Mentre inneggiamo al nuovo anno, abbracciamo il 2019 con fiducia e anticipazione.

I migliori auguri alla Cina! E i migliori auguri al mondo! Grazie!


Traduzione di Alessandro Lattanzio

Fonte: AuroraSito.

In inglese su Global Times.



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -