Sei all'interno di >> :.: Culture | Musica |

Curiosità e interesse per il nuovo progetto "Italia I love you" che da qualche giorno "impazza" sul web.

Ci troviamo qui, oggi, per raccontare di un progetto che sta imperversando sul web da qualche giorno. Ne parliamo con l’ideatore, Antonio Arcidiacono, meglio noto con il suo pseudonimo, Jungly, un compositore e autore di cui abbiamo già sentito parlare in molte occasioni, essendo da anni sulla scena musicale.
di Giuseppe Castiglia - mercoledì 23 ottobre 2013 - 4192 letture

JPEG - 15.3 Kb
Milano i love you

D. Jungly, parlaci del progetto Italia I love you, che è già sul web da qualche giorno e che sta suscitando curiosità e interesse.

R. Mi fa molto piacere, parlarne, perchè è un progetto che mi sta veramente a cuore. Da tempo sentivo il desiderio di scrivere una canzone che parlasse della mia città, Lentini, che fosse scritta in dialetto lentinese. I dialetti, anche all’interno della stessa provincia, hanno sfumature, accenti, parole e modi di dire peculiari. Il dialetto di Lentini, infatti, è molto diverso dal catanese o dal siracusano. Inoltre avevo voglia di parlare un po’ del passato, di come era Lentini un tempo. Ne è venuta fuori una canzone affettuosa e nostalgica, con un po’ di rimpianto ma molta voglia di futuro, con un grande amore per la mia terra, come si evince dal titolo. Una canzone, insomma, che esprime insieme nostalgia e ottimismo, il tutto in una musica incalzante. E’ stato abbastanza difficoltoso cantarla perchè il ritmo che ne viene fuori è "senza respiro". Per questo progetto mi sono dato il nome d’arte LESTRIGONE.

D. Bellissima la canzone: l’ho ascoltata e mi è rimasta subito in testa. Ma spiegaci meglio che cos’è il progetto che hai creato.

R. Il progetto è nato per caso dopo il successo ottenuto da "Lintini I love you". Io e la mia collega Elisabetta Manidi, che spesso collabora con me e ha scritto anche testi di alcune mie canzoni, abbiamo avuto l’idea di dare a tutte le città la possibilità di avere una loro canzone. Così abbiamo creato il progetto ITALIA I LOVE YOU, la cui idea è stata depositata, che consiste nel consentire ad altri autori di scrivere, sulla stessa musica di Lintini I love you, che è il pezzo pilota, una canzone in dialetto che parli della loro città. A chi è interessato spediamo la base in bassa risoluzione, lui canta la canzone con il nuovo testo, e ci manda il cantato. La canzone a quel punto viene mixata da me e distribuita attraverso i normali canali mediatici e su Itunes. Il progetto riporta dei canoni per quanto riguarda il contenuto del testo.

D. E se più di un autore scrive una canzone per la stessa città?

R. In quel caso noi ne scegliamo una. Una volta distribuita, quella resta la canzone di quella città. Per questo motivo consigliamo a tutti gli autori di affrettarsi perchè abbiamo tantissime richieste e scegliamo una sola canzone per città.

D. Dicci in anteprima quali città hanno aderito finora.

R. Questo per ora è un segreto fino alla distribuzione delle canzoni. L’unica canzone che ti posso rivelare è "Milano I love you" scritta e cantata da Elisabetta e che sta già avendo un buon successo sul web. Abbiamo comunque una pagina su facebook, intitolata appunto ITALIA I LOVE YOU, dove il progetto è descritto nei minimi particolari ed è riportato il regolamento.

Ecco il link: https://www.facebook.com/groups/651058228258183/?fref=ts

D. Benissimo. Allora non mi resta che augurarti in bocca al lupo per il progetto.

R. Siamo convinti che andrà molto bene. In tempi difficili come questi, credo che sia importante rivalutare le proprie radici, che nel dialetto trovano un’importante espressione.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -