Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Mafie |

Crimini e delitti nei confronti degli animali

I Grilli dello Stretto presentano il convegno: “La nuova frontiera del crimine organizzato: la zoomafia”

di Redazione - mercoledì 2 novembre 2016 - 4446 letture

Miliardi di euro, provenienti dallo sfruttamento animale, rimpinguano ogni anno i traffici delle più potenti organizzazioni criminali, italiane ed internazionali.

Corse dei cavalli, combattimenti tra cani, contrabbando di animali esotici, infiltrazioni nella gestione dei canili pubblici e privati, bracconaggio, pesca di frodo, macellazione clandestina e vendita di carni infette, traffico di farmaci, false certificazioni sanitarie e furto di bestiame.

Un giro di affari che consente alla mafia di proliferare, rafforzando il proprio potere economico e il suo dominio sul territorio, nell’indifferenza della stragrande maggioranza delle istituzioni e della società civile.

LocandinaA4zoomafia

Per squarciare il velo del silenzio intorno a una realtà che, anche alla luce dei recenti fatti di cronaca, vede la città e la provincia di Messina terreno fertile per il proliferare dei reati di zoomafia, il gruppo di lavoro Tutela Animali del meetup Grilli dello Stretto, ha organizzato un convegno dal titolo: “La nuova frontiera del crimine organizzato: la zoomafia”.

Gli argomenti del convegno, i relatori e le finalità dell’evento, realizzato in collaborazione con la Lav (Lega AntiVivisezione), saranno illustrati da Valentina Zafarana, portavoce del Movimento 5 Stelle all’Ars, e dagli attivisti pentastellati del gdl Tutela Animali, Jamila Kweder e Davide Rizzo, nel corso di una conferenza stampa che si svolgerà mercoledì 2 novembre, alle 10,30, nella sala Ovale di palazzo Zanca.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -