Comunicato Stampa incontro Sindaco di Lentini Alfio Mangiameli e Coordinamento Agenda 21 - Lentini

Con l’incontro con il Sindaco Alfio Mangiameli, Agenda 21 inizia il suo percorso istituzionale affinché il Comune di Lentini possa aderirvi. Ecco una breve nota sull’incontro.

di Emanuele G. - sabato 7 luglio 2007 - 2698 letture

Il Coordinamento di Agenda 21 ha incontrato a palazzo di Città il Sindaco di Lentini Alfio Mangiameli. L’incontro si è tenuto giovedì scorso 28 giugno alle ore 17:30. Erano presenti gli Assessori Angelo Maenza e Piero Cundari; nonché l’Arch. Danna.

Nel corso del lungo e cordiale incontro, si è sviluppato un serrato dibattito incentrato su due aspetti principali: quello etico e quello pratico.

In riferimento al primo, si sono attenzionati alcuni principi fondamentali di Agenda 21 come lo sviluppo eco-sostenibile del territorio e la progettazione partecipata.

Per quanto riguarda quello pratico, si è convenuto che il Comune costituisse un apposito ufficio collaborato da un Consulente esterno e supportato dalla presenza essenziale del forum.

Rimarchiamo che il Sindaco si è dichiarato molto interessato e ha proposto l’attivazione di quei passaggi previsti per far aderire il Comune a Agenda 21 come la sottoscrizione della Carta di Aalborg.

Il nostro Coordinamento esprime moderata soddisfazione e seguirà con attenzione l’evoluzione della situazione.

Per maggiori informazioni

agenda21lentini@libero


Rispondere all'articolo - Ci sono 1 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Comunicato Stampa incontro Sindaco di Lentini Alfio Mangiameli e Coordinamento Agenda 21 - Lentini
14 luglio 2007, di : orcincus orca

Il Paldino dell’affaire Xirumi vuole aderire ad Agenda 21? Avete spiegato bene i principi etici e le linee guida costitutivi? Quando parlavate di sviluppo sostenibile, la conversazione avveniva in americano o in sanscrito? Voi vi dichiarate moderatamente soddisfatti dell’incontro. Mah..... Io sarei estremamente preoccupato. Non si tratterà di una bella operazione di marketing comunicativo ovvero di un buon maquillages per l’immagine dell’Ente, un pò offuscata (a sinistra) dalle solite battaglie ambientaliste-radical-chic?

Come si può pensare che l’attuale AC di Lentini, senza una seria autocritica e concreti passi indietro sul devastante progetto speculativo Xirumi, possa aderire al trattato di Aalborg? Quali sono la pratica partecipativa e il modello di ecologia territoriale adottati?

Provate prima a spiegargli cos’è un PRG, una variante di Piano lecita, un’area protetta, un vincolo urbanistico, paesaggistico e archeologico, un sereno confronto pubblico con i cittadini, l’identità territoriale, il microclima, ecc. ecc.

Forse, sulla via di Damasco, il Sindaco Mangiameli sarà colto da illuminante conversione?

Ai posteri l’ardua sentenza