Come il volo irregolare di un aquilone

Come il volo irregolare di un aquilone / Ignazio Vanadia. - ZeroBook, 2023. - 232 p. - (Narrativa). - ebook ISBN 978-88-6711-225-8, press ISBN 978-88-6711-226-5.
di Redazione Zerobook - mercoledì 2 agosto 2023 - 3007 letture

JPEG - 34.6 Kb
Copertina di Come il volo irregolare di un aquilone, di Ignazio Vanadia

Questo romanzo si struttura intorno a tre voci: voce narrante, Antonio, Pino... Antonio Presti e Pino Fundrisi sono due amici d’infanzia che, dopo una giovanile stagione di militanza politica e di innocenti trasgressioni, hanno seguito strade diverse e si sono separati. Le cose per Antonio cominciano a cambiare quando riceve un manoscritto dove il suo vecchio amico ha annotato fatti, riflessioni, ricordi e racconti di fatti reali e surreali che non è riuscito a sistemare in forma di romanzo ma che, comunque, sente il bisogno di affidare alla memoria della persona con cui ha condiviso gli anni della formazione. Antonio viene talmente “provocato” dalle parole di Pino che arriva a mettere in discussione le proprie consolidate convinzioni, i rapporti con le persone, la propria vita stessa.

"Questa è una storia che si dipana dal già visto del presente alla novità del passato, come fosse un ritorno a ciò che non poté essere prima e potrebbe realizzarsi domani.
O forse si tratta di storie disperse che finiscono per ritrovarsi una nell’altra, attratte dalla meraviglia che può riservare ogni momento della vita
".


Il romanzo è acquistabile in tutti gli estore italiani nella versione ebook. Per la versione press, con il sistema print on demand sul nostro store.


L’autore

JPEG - 43.4 Kb
Ignazio Vanadia

Ignazio Vanadia (1951) è nato a Leonforte (EN) dove ha da sempre vissuto strettamente legato al destino della sua terra. Laureato in Storia e Filosofia, ha insegnato materie letterarie nella locale scuola media, dedicando anche molto impegno alla militanza politica di sinistra e all’attività associazionistica. Attualmente ama raccontarsi con la scrittura e la pittura, come fosse per bisogno di condividere ancora utopie con la sua gente. Del suo primo romanzo - Come il volo irregolare di un aquilone - dice: “… mi gratificava durante la sua stesura, ma dopo la sua pubblicazione inaspettatamente mi ha provocato la ’sindrome dell’impostore’. Questa per fortuna ha inibito ogni mia possibile velleità di successo editoriale”.



- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -