Celluloide: storie personaggi recensioni e curiosità cinematografiche


Celluloide : storie personaggi recensioni e curiosità cinematografiche / a cura di Piero Buscemi. - Roma : ZeroBook, 2017. - 320 p., ebook. - ISBN 978-88-6711-123-7
domenica 30 luglio 2017 , Inviato da Redazione Zerobook - 4740 letture

La raccolta delle recensioni e degli articoli pubblicati da Girodivite, la più antica testata web italiana, nell’arco degli ultimi 12 anni. Una occasione imperdibile per ri-vedere film, attori, registi, protagonisti del mondo del cinema. Un ferma-immagine di quello che ci ha emozionato, interessato, quello che ci ha fatto discutere.

Autori delle recensioni: Dario Adamo, Angela Allegria, Vincenzo Basile, Piero Buscemi, Calogero, Antonio Carollo, Giuseppe Castiglia, Antonio Cavallaro, Fabrizio Cirnigliaro, Anna Colia, Elisabetta Corsini, Cristina Di Bartolomeo, Diana Di Francesca, Sergio Di Lino, Lucio Garofalo, Emanuele Gentile, Teresa Geria, Laura Giannini, Ugo Giansiracusa, Annalisa Giovani, Donatella Guarino, Victor Kusak, Laura Lapenna, Orazio Leotta, Elisa Lerda, Silvestro Livolsi, Armando Lostaglio, Salvatore Mica, Lorenzo Misuraca, Rafael Navio, Simone Olla, Claudia Pace, Alfio Pelleriti, Cesare Piccitto, Liliana Rosano, Davide Rossi, Carmen Ruggeri, Bianca Scicolone, Laura Timpanaro, Davide Venturi.


Il libro è distribuito in formato ebook in tutti gli stores italiani. Dal 30 luglio al 28 settembre 2017 l’ebook poteva essere scaricato gratuitamente. Da questa data in poi è possibile acquistarlo esclusivamente sugli stores italiani.

La versione print on demand è disponibile online con uno sconto Girodivite a questo link.


dalla Introduzione

JPEG - 30.9 Kb
La copertina di Celluloide

Tra le invenzioni del XIX secolo, quella del cinema è stata sicuramente la più devastante del quotidiano ad immagine fissa dei primi disegni di luce del primo ventennio dell’800, che darà vita alla fotografia come documento da trasmettere ai posteri. Le evoluzioni nel campo delle immagini e le varie sperimentazioni dei decenni successivi, porteranno alle prime realizzazioni di immagini in movimento, cinema appunto.

Dai brevissimi cortometraggi che sconvolsero gli spettatori tra la fine dell’800 e l’inizio del ‘900, alle comiche di Charlie Chaplin o Stallio e Ollio, dai thrilling di Alfred Hitchcock passando per il Mago di Oz o il cinema propagandistico del periodo nazista, al neorealismo italiano, al cinema di denuncia degli anni ’60 o a quello di fantascienza, la magia delle immagini che scorrono sul grande schermo, ha sempre catturato la fantasia degli spettatori che hanno potuto viaggiare dentro le storie, a volte già lette in famosi romanzi e reinterpretati da geniali registi.

Perché scrivere per immagini è la tentazione che, chi si occupa di scrittura, ha sempre dominato la creatività e la voglia di evasione, impersonando, riconoscendosi e giudicando i milioni di personaggi che ci siamo portati a casa a continuare una fuga dalla realtà, ogni qualvolta siamo usciti da una sala cinematografica.

Non potevamo non far parte di questa infinita schiera di cinefili sparsi per il mondo. Ognuno a modo suo, con gusti diversi e con mezzi diversi, abbiamo sfiorato anche noi di Girodivite le vite di personaggi, più o meno reali, scavando tra le storie assorbite, aiutati da quel poco di gioco di specchi che è rimasto a farci sognare una vita diversa.

Attraverso recensioni, festival, dibattiti ed incontri con il fantastico mondo della celluloide, i nostri inviati hanno preso contatto diretto con la storia dell’uomo, incisa su chilometri di pellicola.

Questa nuovo produzione, nata dalla collaborazione della testata giornalistica online Girodivite.it e la casa editrice ZeroBook, vuole mettere a disposizione dei lettori una carrellata di fermi immagini, raccogliendo le impressioni e le sensazioni emotive che il cinema ha saputo regalare ai nostri redattori in quasi quindici anni.

Vogliamo dedicare questa antologia a due grandi personaggi dell’illusorio mondo del cinema. Il primo John Hurt, indimenticabile attore inglese, scomparso di recente, e protagonista del toccante capolavoro The Elephant Man, il secondo, il grande comico napoletano Antonio De Curtis, in arte Totò, che nel 2017 sarà protagonista di moltissimi eventi per celebrare il cinquantenario dalla sua morte, avvenuta il 15 aprile 1967. Due modi, sicuramente diversi, di comunicare attraverso il grande schermo quel messaggio onirico e, spesso, consolante, del nostro quotidiano. Sicuramente molto più banale, senza un buon film dove trovare rifugio.


Piero Buscemi (il curatore)

Piero Buscemi è nato a Torino nel 1965. Redattore del periodico online www.girodivite.it, ha pubblicato : "Passato, presente e futuro" (1998), "Ossidiana" (2001, 2013), "Apologia di pensiero" (2001), "Querelle" (2004), L’isola dei cani (2008, ZeroBook 2016), "Cucunci" (2011). Ha curato l’antologia di poesie Accanto ad un bicchiere di vino (ZeroBook 2016); e le antologie di articoli di vari autori pubblicati su Girodivite: Parole rubate (2017), Celluloide (2017). Vincitore di diversi premi letterari, alcuni suoi racconti e poesie sono contenuti in alcune antologie nazionali. Il romanzo "Querelle" è stato tradotto in inglese e pubblicato dalla Pulpbits Press (Stati Uniti). È tra i fondatori dell’Associazione culturale "Aromi Letterari" di Messina. Sostenitore Emergency, collabora con l’Avis (donatori sangue) ed è promotore delle iniziative di ActionAid Italia.



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Stampa Stampa Articolo
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio
:.: Condividi

Bookmark and Share
:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica