Sei all'interno di >> :.: Dossier | Archivio dossier | Salvo Basso |

Ccamaffari

Oggi, 23 ottobre 2020, Salvo Basso avrebbe compiuto 57 anni...
di salvoagnello - domenica 25 ottobre 2020 - 636 letture

Oggi Salvo Basso avrebbe compiuto 57 anni. Ci ha lasciati prematuramente, per quanto nel morire non ci sia un momento giusto e uno sbagliato. Ha guadagnato un nome e un ricordo che durerà nel tempo. Più che a scuole, biblioteche, sale di rappresentanza, chioschi, o citazioni elettorali, teneva che il suo “Salvo Basso” rimanesse legato alla poesia e alla cultura. Per quattordici anni, dal 2003 al 2016, un Premio nazionale ha rappresentato l’unico atto di memoria coerente di questa comunità che potesse davvero toccare il cuore della sua vocazione. Un Premio dedicato alla poesia in dialetto di tutta Italia lo ha fatto conoscere lontano da qui, ha diffuso l’eco di Scordia per qualità opposte alle vergogne del passato, ma soprattutto ha incoraggiato poeti ostinati a non abbandonare il dialetto, a non mollare quella grammatica significante in grado di contenere una visione del mondo, la storia dei luoghi, il vissuto materiale e spirituale di tante generazioni. A mantenere in vita espressioni non omologate e ribelli, per continuare a raccontare se stessi e il presente.

JPEG - 56.2 Kb
Salvo Basso

Tutto tace da alcuni anni. E potrebbe continuare a tacere a lungo, per le mille ragioni che trovano giustificazione in un bilancio comunale che può permettersi soltanto spese essenziali. Prima che ciò accadesse è stato comunque evidente il diffuso inaridirsi dell’emozione per il ricordo dell’uomo, il progressivo estraniarsi della generazione della “città educativa” dal messaggio del poeta/impolitico morto giovane, lasciato celebrare ai bambini a scuola e a pochi intimi nei giorni comandati. Sono certo che tra il “tutto come prima” e il “niente” di questi ultimi anni ci sia lo spazio per ripensare e far rivivere il Premio Letterario Nazionale di Poesia “Salvo Basso - Città di Scordia”, o altro di serio tanto quanto. Non può ridursi l’essere o non essere a un problema finanziario! Discuterne, credo, almeno questo, non costi nulla, se può trovare l’Amministrazione, il Centro Studi, gli eredi, e persone di buona volontà, interessati a farlo.

salvo basso_a pruvatu mai


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -