Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Città invisibili |

Catania, l’Usb Scuola contro la criminalizzazione delle lotte studentesche


Si comincia con lo zittire la voce dei giovani, per zittire la voce di un popolo. (Editoriale della Usb)
mercoledì 27 dicembre 2017 , Inviato da Redazione Lavoro - 979 letture

Nonostante il periodo natalizio, a Catania, in questi giorni, il movimento studentesco è attivissimo, con scuole occupate, autogestioni e assemblee. Le studentesse e gli studenti contestano la controriforma renziana della "Buona Scuola" e in modo particolare l’Alternanza Scuola-Lavoro che li abitua alla logica del profitto, della flessibilità e della precarietà, secondo le direttive dell’Unione Europea sulla formazione, dalla scuola all’ Università.

Le studentesse e gli studenti contestano le pessime condizioni in cui versano parecchi istituti scolastici, alcuni privi delle più elementari norme di sicurezza, e altri impossibilitati a svolgere regolarmente l’attività didattica perché mancano, oltre ai banchi, i supporti tecnici.

USB_STUDENTI_01

La protesta studentesca non si svolge solo all’interno delle scuole, ma ha sviluppato una vasta mobilitazione in città con cortei, presidi al provveditorato e al Comune, chiedendo e ottenendo incontri istituzionali, presentando richieste, e attendendo risposte, ad oggi, mai ricevere risposte. L’unica "risposta istituzionale" l’hanno ricevuta gli studenti in lotta del liceo Galileo Galilei, che sono stati criminalizzati dalla scuola e messi sotto controllo da polizia e carabinieri, senza aver commesso alcuna tipologia di reato.

L’USB Scuola Catania, esprimendo la propria solidarietà alle giuste richieste avanzate dalle studentesse e dagli studenti, condanna la criminalizzazione delle lotte studentesche, la disinformazione in atto su queste lotte e il silenzio degli organi istituzionali a cui il movimento studentesco ha posto le proprie documentate richieste.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Stampa Stampa Articolo
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio
:.: Condividi

Bookmark and Share
:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica