Sei all'interno di >> Eventi in giro |

Campagna di tutela dei diritti dei minori contro lo sfruttamento commerciale e sessuale: " Lasciate in pace i bambini ".

di giovanni d’agata - martedì 13 aprile 2010 - 2069 letture

Si fa un gran parlare sulla stampa ed in televisione dei diritti dei minori, e principalmente del loro diritto alla riservatezza, del loro diritto di non farsi sfruttare per scopi commerciali e comunque per finalità alle quali i minori stessi sono estranei. Si sprecano fiumi di parole e di inchiostro per stigmatizzare chi si rende responsabile di violenze sui bambini, però, quotidianamente, assistiamo ad una bieca strumentalizzazione delle figure dei bambini, usati in pubblicità, senza alcuna tutela per la loro riservatezza, per propagandare ogni tipo di prodotto, zanzariere, piscine, alimentari, automobili, e chi più ne ha più ne metta. L’effetto persuasivo che ha una bella faccetta di un bimbo è noto, lo subiamo tutti noi, e francamente vedere come queste facce sono usate strumentalmente deve far venire rabbia, invece che voglia di comprare. Non solo, ma al tempo stesso la pubblicità strumentalizza i bambini anche come potenziali consumatori, rivolgendo loro messaggi violenti, che li inducono a sentire come reali bisogni assolutamente inesistenti per beni superflui. Per effetto di questa forma di pubblicità ogni bambino desidera i famosi gadgets distribuiti e così i genitori si sentono costretti a dire di sì ai figli davanti alla famosa frase "Me lo compri? Ce l’ hanno tutti i miei amici...". Questo è solo uno dei tanti metodi per manipolare la mente delle persone, ma è forse il più grave in quanto si serve di bambini ingenui. Vietare questo tipo di propaganda è necessario per garantire ai genitori la libertà di scegliere che cosa è giusto per i propri figli. Per questo motivo Giovanni D’AGATA componente nazionale del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori, lancia una campagna di tutela dei diritti dei minori anche su “ Facebook “ , invitando le Autorità a sorvegliare realmente sull’uso delle figure dei minori che viene fatto in pubblicità, invitando giornali e reti televisive a rifiutare pubblicità che utilizzino strumentalmente figure di minori, ed invitando i consumatori ad uno SCIOPERO DEL CONSUMO che penalizzi le imprese che ricorrono a forme scorrette di pubblicità, basate sull’uso di minori o dirette a minori con il dichiarato scopo di provocare bisogni indotti. Il Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori si impegna a sorvegliare su tutto questo e si propone di raccogliere tutte le segnalazioni di situazioni che rientrano tra quelle qui denunciate, al fine di moralizzare la pubblicità ed eliminare questa forma assurda di sfruttamento.


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -