Sei all'interno di >> :.: Culture | Cinema - Visioni |

CRIMINAL: 24 ore nella vita di due lestofanti!

"Criminal", divertente e leggera stangata losangeliana che racconta nell’arco di 24 ore una giornata della vita di due piccoli truffatori

di calogero - giovedì 17 marzo 2005 - 5028 letture

Devono averci preso gusto Steven Sodebergh e George Clooney! Eccoli ritornare sul "luogo del delitto" ed in veste di produttori organizzare un’altra "truffa" cinematografica dopo il colpaccio riuscito con la serie di "Ocean" (Eleven e Twelve!) e l’esordio di "Welcome to Collinwood". Questa volta si affidano al film argentino "Nove regine" per girarne un remake sotto la direzione del debuttante Gregory Jacobs.

Il risultato è "Criminal", divertente e leggera stangata losangeliana che racconta nell’arco di 24 ore una giornata della vita di due piccoli truffatori che si imbattono per caso in un’occasione imperdibile. Meno fresco, spontaneo e "sporco" dell’originale, Jacobs (alle spalle anni di aiutoregista) dirige professionalmente un intreccio narrativo pieno di svolte inaspettate ed umorismo caustico, fedele testimone delle gesta dei due lestofanti Richard Gaddis (John C. Reilly) e Rodrigo (Diego Luna), coppia di imbroglioni che però impiega buona parte del film per riuscire a trovare solamente nell’ultima mezz’ora tesa e concitata del film quell’intesa rilassata e naturale come si richiede e c’hanno insegnato le mitiche coppie di truffatori cinematografici (in testa Newman e Redford!).

Divertissement innocuo e poco incisivo per descrizione di personaggi, situazioni ed ambienti sommarie, "Criminal" scivola via indolore confermandoci - se ancora ne avessimo bisogno - la carenza di idee e storie originali in cui versa il cinema americano!


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -