Sei all'interno di >> :.: Culture | Teatro |

C’era una volta la guerra, di Mario Spallino

Messina, Villa Cianciafara 13 agosto ore 20.30. Fatti, personaggi, riflessioni, dialoghi, canzoni. Uno spettacolo teatrale per ripercorrere la storia di questi ultimi decenni e mostrarci che la guerra non è inevitabile.

di Redazione - mercoledì 10 agosto 2022 - 1672 letture

C’era una volta la guerra

Con Mario Spallino
 Drammaturgia e Regia: Patrizia Pasqui
 Musiche: Guido Tongiorgi
 Scenografia: Andrea Coppi
 Luci: Nicolò Pozzerle / Giulia Belardi
 Durata: atto unico - 75 minuti
 Produzione EMERGENCY ONG Onlus

L’orologio dell’Apocalisse – il Doomsday Clock, creato dagli scienziati del Bulletin of Atomic Scientists nel 1947 per mostrare metaforicamente una ipotetica fine del mondo e periodicamente aggiornato – oggi segna 100 secondi alla mezzanotte.

C’era una volta la guerra è un titolo che potrebbe sembrare un’utopia. Utopia letteralmente è il non-luogo, ma «una carta del mondo che non includa Utopia non è degna neppure di uno sguardo, perché lascia fuori il solo paese al quale l’umanità è sempre in procinto di approdare. E quando l’umanità vi approda, guarda avanti e, vedendo un paese migliore, alza le vele» Così scriveva Oscar Wilde.

Utopia non è una parola adatta soltanto ai sognatori, ai poeti o ai pazzi. Non significa fuga dalla realtà, ma capacità di immaginare qualcosa che non c’è ancora e dargli la possibilità di accadere.

Ce lo dimostrano persone – conosciute e meno conosciute – che negli anni si sono opposte e hanno saputo inceppare il “meccanismo” della guerra, come ad esempio il comandante sovietico Vasilij Archipov che, nel 1962, si oppose al lancio del siluro nucleare nonostante il suo sottomarino fosse attaccato dagli statunitensi, scongiurando così una guerra nucleare; ce lo dimostrano politici che hanno saputo rispondere alla violenza senza violenza. Le loro storie e le storie di personaggi meno noti o addirittura emblematici prenderanno vita sulla scena grazie anche al contributo di musiche e canzoni originali.

Questo spettacolo vuole essere un contributo a un’educazione che includa nel suo percorso l’utopia.

13 agosto asta di due opere donate dal maestro Francesco Bavastrelli

Mostra fotografica “Afghanistan, dentro la guerra”

INGRESSO LIBERO
 Raccolta fondi per EMERGENCY NECESSARIA LA PRENOTAZIONE

Per INFO
 TEL. 090,8960938 - 335,7841234
 info.arb.service@gmail.com
 Associazione Culturale ARB www.gruppoarb.com

JPEG - 64 Kb
Mario Spallino
JPEG - 217.7 Kb
Locandina Villa Cianciafara Estate 2022


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -