Sei all'interno di >> GiroBlog | Potere al Popolo |

Boschi a Taormina: l’uso clientelare della scuola

Dichiarazione di Luca Cangemi (Potere al Popolo)

di Potere al Popolo - martedì 20 febbraio 2018 - 3845 letture

Dichiarazione di Luca Cangemi (Potere al Popolo)

Apprendiamo dalla stampa di un incontro singolare tenuto dalla sottosegretaria Boschi a Taormina, sabato scorso, in un contesto di cui nessuna ipocrisia può nascondere il chiaro carattere elettorale. L’incontro ha visto la partecipazione, recitano i comunicati, insieme ad esponenti di varie istituzioni scolastiche, sanitarie ed amministrative, di “oltre cinquanta studenti che hanno collaborato in progetti finanziati dal Dipartimento Pari Opportunità”.

Ci chiediamo questi studenti, anche di città lontane da Taormina, come sono stati convocati all’appuntamento con Maria Elena Boschi? Esiste una circolare che ha informato le scuole che hanno partecipato ai progetti?

Forse è opportuno ricordare che si tratta di scuole pubbliche che hanno partecipato a progetti che utilizzano denaro pubblico, cioè di tutti i cittadini.

L’impressione è che si siano attivate reti informali ma potenti in una confusione di ruoli istituzionali e di partito che è tipica dell’era renziana.

Presidi, consulenti e funzionari ministeriali hanno ritenuto opportuno contribuire alla campagna elettorale della sottosegretaria Boschi.

La “buonascuola” renziana presenta il suo carattere clientelare e privatistico, in modo piuttosto sfacciato


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -