Sei all'interno di >> :.: Città invisibili |

Biancavilla, Nell’attesa di una città a "misura di bambino"

I bambini costretti a stare in strada, fra le auto; i ragazzi, senza il sostegno di strutture pubbliche ricreative, per lo svago debbono pagare, spostandosi, per il più delle volte, nei comuni limitrofi...

di Vincenzo Ventura - mercoledì 29 giugno 2005 - 17990 letture

Forse ci siamo, forse manca poco che la nostra Biancavilla possa diventare una città vivibile anche per i giovani. Numerose sono le iniziative che l’amministrazione di Mario Cantarella ha già proposto, altre sono pronte a partire. Ma, dopo, cosa cambierà realmente ?

I bambini, i ragazzi, i giovani biancavillesi, purtroppo, oggi non riescono a soddisfare nella loro città tutte le loro esigenze.

I bambini costretti a stare in strada, fra le auto; i ragazzi, senza il sostegno di strutture pubbliche ricreative, per lo svago debbono pagare, spostandosi, per il più delle volte, nei comuni limitrofi; i giovani “obbligati” a fare avanti e indietro sui marciapiedi nella zona Casina.

Mancano le strutture per lo svago come quelle sportive.

C’è una diffusa passione per la musica, per l’attività musicale, grazie anche allo stimolo delle scuole della città, ma manca un auditorium, un luogo dove poterla fare.

Biancavilla appare, insomma, sempre più sonnolenta, veramente, sempre più grigia e priva di fascino per i giovani e i meno giovani.

L’Amministrazione comunale ha fatto qualche timido tentativo di coinvolgere i più giovani nella costruzione della loro città con l’attivazione del cosiddetto baby Consiglio comunale, e del baby sindaco. Ma i risultati non sono stati pari alle attese. I progetti e le idee dei più piccoli, in larga misura, sono rimaste lettera morta: gli spazi verdi, i parchi gioco, gli impianti sportivi, le strutture ricreative, gli spazi culturali, e così via. E’ solo una piccola goccia in un oceano di bisogni il nuovo parco giochi realizzato dal comune nelle vicinanze dell’ospedale. Un’area questa, da anni dimenticata e lasciata alla mercè dei vandali, interamente bonificata. Un centro polisportivo è nei pensieri dell’Amministrazione, ma quanto la realizzazione?

Siamo ancora molto lontani da una città a misura di bambino o di giovani, come ama spesso ripetere il sindaco Mario Cantarella: un sogno suo e di tanti biancavillesi. Ma è così impossibile farlo diventare realtà ?


Biancavilla allo specchio


- Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -