Sei all'interno di >> :.: Culture | Arte |

Arte a Taormina

"Eros e Thanatos" e Paul Kostabi: due mostre da non perdere
di Redazione - lunedì 6 aprile 2009 - 4293 letture

La Galleria d’Arte contemporanea "Taormina Gallery", con il patrocinio del comune di Taormina,

Presenta la

Mostra Internazionale d’Arte Contemporanea

“ EROS e THANATOS “

Rassegna Internazionale d’Arte Contemporanea.

3 - 29 aprile 2009

Vernissage: venerdì 3 aprile, h. 18,00

Espongono gli artisti:

MAMY COSTA, LUCA FIORE, GIULIA MARSIGLIANI, PANTALEO MUSARO’, SABRINA PICCIOLO, ALFONSINA SCIURBA, MARCO TROGI, JOSEPH TOUFIC EL-JAMOUS, HEINRICH WAGNER

“Artisti affermati all’interno del panorama odierno contemporaneo delineano, attraverso le loro rappresentazioni e valenze simboliche, i contesti dell’amore e della morte e il loro sottile rapporto. Eros, impulso primordiale alla vita, alla positività e al piacere. Thanatos, pulsione incontrastabile e distruttiva di morte. Le due sfere, in ineluttabile contrapposizione dialettica, contraddistinguono il legame intrinseco tra bene e male, che si sussegue eternamente. La tematica riprende inoltre l’interpretazione più propriamente sacra, dedicata agli aspetti della Passione e della Risurrezione.”

TAORMINA GALLERY di “A. Raneri, Sorrenti & C.” Via Di Giovanni, 36 Taormina (Me) Direzione artistica: Rosi Raneri

IN PERMANENZA NELLA NOSTRA GALLERIA OPERE DEI MAGGIORI ARTISTI NAZIONALI E INTERNAZIONALI http://www.taorminagallery.com


Associazione Dionysos - Taormina www.associazionedionysos.com


dal 28 marzo al 10 aprile

Paul Kostabi in mostra a Taormina

un artista dell’espressionismo astratto e del graffitismo la cui fama ha toccato dimensioni internazionali Sabato 28 marzo al Palazzo Duchi di S. Stefano di Taormina alle ore 18.00 verrà inaugurata “Street Art from in New York”, personale di pittura di Paul Kostabi, uno dei maggiori eredi della tradizione graffitista americana, dal talento poliedrico per aver suonato ed inciso con artisti del calibro di Dee Dee Ramone. Direttamente dall’America, Paul Kostabi giungerà in Italia per presentare le nuove opere al pubblico, un interessante tour che vedrà il pittore impegnato in tre città diverse: Milano, Bologna e Taormina.

Quest’ultima tappa prevede la presenza dell’artista il 4 aprile al Palazzo Duchi di S. Stefano, dove realizzerà opere in estemporanea che verranno donate alle autorità e al Comune. L’evento è organizzato e promosso dalle Associazioni “Dionysos” e dalla “Fondazione G. Mazzullo”, con il patrocinio del Comune di Taormina e della Provincia di Messina.

Le 45 tele dell’artista newyorchese, presenteranno maschere – creature, protagoniste assolute dello spazio pittorico, creazioni che pulsano con energia e urlano allo spettatore, cariche di oggetti e simboli ricorrenti, a volte onirici, a volte primordiali. Opere intense e ironiche, ricche di inconfondibili segni distintivi, che da sempre contraddistinguono l’arte di Kostabi.

Un maestro che gode di fama internazionale, conosciuto per i suoi paesaggi, per le sue nature morte, per le composizioni astratte, ma soprattutto per i suoi autoritratti pieni di rabbia, feroci e aggressivi, in cui il segno si accumula in grumi e il sovrapporsi del materiale pittorico obbedisce a insopprimibili spinte emotive raggiungendo esiti di pregevolissima fattura.

Fra tutti gli artisti che compongono il variegato mondo dell’espressionismo astratto e del graffitismo, Kostabi è quello che maggiormente evidenzia gli stretti legami tra il suo modo di vivere e la realtà che lo circonda - l’esistenza dell’essere si muove all’interno di un agire artistico, ricercando così una propria e autentica dimensione costruita su ampie campiture, ma anche su frenetici e articolati segni dai cromatismi frastagliati. Gli ultimi lavori di Paul Kostabi mettono in evidenza aspetti nuovi della sua creatività, mostrando un lato “dark” per le tonalità degli oli, e un lato “ribaltato”, visto che buona parte delle creazioni sono dipinte sul retro della tela.

L’artista metropolitano sembra voler catturare l’energia vitale delle sue stesse opere, sfruttando la struttura del supporto: infatti, le tele dipinte al “contrario” appaiono racchiuse da una cornice, decorata spesso con gli stessi colori che solitamente si integrano al resto della composizione.

Domenica 5 aprile, Paul Kostabi insieme al suo staff effettuerà un ampio servizio fotografico a Taormina, inserito nel catalogo ufficiale della mostra e successivamente diffuso in tutte le gallerie d’arte più importanti d’Europa e di New York. L’organizzatore Giuseppe Filistad (coordinatore dell’Associazione Dionysos), insieme ad Antonio Lo Turco (presidente della Fondazione G. Mazzullo), hanno inoltre intenzione di invitare anche delle scolaresche per mostrare le opere di “Street Art from in New York”.

La mostra sarà aperta tutti i giorni dalle ore 9,30 alle 12,30 e dalle 16,00 alle 20,00 Ufficio Stampa - Associazioni Dionysos ed Art Promotion, Fondazione G. Mazzullo Antonella La Rosa giornalista pubblicista cell. 340 0606245 Email: antonellalarosa@alice.it


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -