Sei all'interno di >> Flash |

Appello dalla Sicilia con i comuni e le città per la ratifica del bando delle armi nucleari



giovedì 12 ottobre 2017 , Inviato da Redazione - 745 letture

Nella giornata internazionale della Pace, all’indomani della sottoscrizione e ratifica da parte di 50 nazioni del bando delle armi nucleari votato a New York il 7 luglio 2017 dall’ONU, sosteniamo, con le nostre associazioni, la proposta dei comuni siciliani affinché l’Italia ratifichi e sostenga il bando delle atomiche, nella prospettiva di un Mediterraneo di Pace, libero da ordigni nucleari e da armi di distruzione di massa.Chiediamo che l’Italia sia libera dalle attuali 90 testate nucleari.

Crediamo nell’impegno dal basso dalle comunità locali, dei singoli comuni, di città come Palermo, Napoli o Trieste e di 11 città italiane, sedi di porti, che ospitano navi a capacità nucleare, crediamo inoltre nell’impegno delle diverse regioni italiane coinvolte dall’ANCI Sicilia nell’iniziativa di richiedere la ratifica italiana del trattato di bando delle atomiche.

Con l’iniziativa del bando i paesi latino-americani, africani e asiatici, hanno offerto al mondo la prospettiva di un mondo diverso, libero dalla paura e dalla minaccia nucleare delle superpotenze.

Crediamo anche noi in un futuro diverso per l’Europa e il Mediterraneo, un futuro di Pace libero dalla minaccia delle armi, libero dalla minaccia della paura e dell’odio fomentato da quanti agitano l’antistorico nazionalismo xenofobo di piccole patrie armate le une contro le altre.

Bisogna unirsi alle reti internazionali che operano per l’affermazione della Pace e della Nonviolenza.

Vogliamo impegnarci insieme, in tal senso, unendo le nostre energie, collegando le iniziative delle nostre comunità: dall’educazione alla nonviolenza, alla cooperazione dal basso, ai gemellaggi delle due sponde del Mediterraneo, al sostegno di chi difende i diritti umani violati dalla negazione della democrazia e dai tanti conflitti, spesso combattuti con armi italiane.

Francesco Lo Cascio MIR Palermo/ Portavoce della Consulta per la Pace, la Nonviolenza, i diritti umani e il disarmo del Comune di Palermo

Emanuele Zimmardi Senz’atomica – Palermo

Antonella Leto Forum siciliano per l’acqua pubblica ed i beni comuni – Palermo

Alessandro Capuzzo Comitato per la Pace e la convivenza“Danilo Dolci” Trieste

Olivier Turquet Pressenza, Agenzia stampa internazionale per la pace, la nonviolenza, l’umanesimo e la nondiscriminazione – Firenze

Cristiano Chiesa Bini Premio della Nonviolenza /Mondo senza guerre e senza violenza – Roma

Ermete Ferraro MIR – Napoli

Hanno aderito: Prof. Giuseppe Notarstefano V. Presidente Nazionale Azione Cattolica Adulti, direttore PSL diocesi Palermo; dott. Anastasi Domenico già pres. diocesano C.S. Palermo; Salvatore Rapisarda e Jens Hansen pastori battista e Valdese;Tommaso Failla resp. regionale per l’ecumenismo della Chiesa Avventista;Barbara Evola e @Valentina Chinnici consigliere comunali; Alberto Manganoe Federica Aluzzo, già consiglieri comunali a Palermo; Marisa Maria Santa Cuccì CGIL Palermo; Salvo Siciliano resp. Educazione e Promozione della Salute osp. Cervello – Palermo; Francesca Enrichetta Turano CampelloRadicali.it; Gandolfo Sausa , MIR Palermo; Noemi Pittalà MIR Monreale;Nino Gullotta Valdese,MIR Trieste; Fausta Ferruzza COBAS Palermo; Marco Giordano MIR / PRC; Nicolay Catania, Maurizio Toscano, Erminia Scaglia, Maria Taravella, Antonella Tomasino, Tea Vinella, Consulta per la Pace, la Nonviolenza, i Diritti umani. di Palermo; Virginia Dessy NO MUOS,Emanuele Zimmardi e diversi aderenti a Senzatomica Palermo; Valentina Chinnici consigliera comunale, Suor Anna Alonzo asm, fondatrice del Centro Arcobaleno della Guadagna (consigliera nazionale MIR) ; Marco Farina , presidente HRYO onlus; Nicolay Catania (A.P.A. onlus) psicologo, tra i fondatori della consulta per la Pace; Nicola Teresi di Emmaus Palermo; Massimiliano Greco presidente informagiovani Palermo; Giovanni Villino, giornalista , della consulta della Pace; Gianluca Fiusco, direttore del Servizio Cristiano di Riesi ( opera diaconale Valdese); Giuseppe Ippolito presidente di Artemisia; Rosellina Garbo della Consulta per la Pace e l’Avv. Gaspare Motta del Comitato per la Conversione Ecologica.Alessandro Marescotti, peacelink; Giuliana costa,mir Palermo; Valentina Chinnici, consigliera comunale (mir Palermo); Marco Farina,presidente hryo; Massimiliano Greco,pres. informagiovani; Giuseppe Ippolito, pres. artemisianet; Luigi Pasotti, Pax Christi Catania; Gaspare Motta,comitato conversione ecologica; Lidia Bobbone, consulta pace; Tommaso calamia, progetto Policoro ; Prof antonino domina Unict…


Questo articolo è stato pubblicato nel circuito di Pressenza.



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -
Stampa Stampa Articolo
Ricerca
Inserisci la parole da cercare e premi invio
:.: Condividi

Bookmark and Share
:.: Articoli di questo autore
:.: Articoli di questa rubrica