Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Politiche |

Appello all’Europa: servono i "Coronabond"

Chiediamo ai leader europei di introdurre i "Coronabond" a sostegno dell’economia, e per proteggere imprese e famiglie. Sostieni la nostra richiesta.
di Redazione - mercoledì 8 aprile 2020 - 814 letture

L’epidemia di coronavirus e le severe misure di blocco che i governi dei Paesi europei stanno attuando, stanno mettendo in ginocchio cittadini, famiglie e imprese. Le aziende stanno chiudendo, le strade sono sempre più deserte e la maggior parte della popolazione è confinata a casa. I cittadini di tutta Europa si chiedono quando si potrà tornare alla normalità. E l’Europa deve fare la sua parte.

Servono misure straordinarie

Come ogni crisi straordinaria, anche questa che stiamo vivendo richiede l’attuazione di misure straordinarie. Pertanto, Altroconsumo e le altre organizzazioni del network Euroconsumers hanno inviato una lettera al presidente della Commissione Europea Ursula Von Der Leyen, al Presidente del Consiglio europeo Charles Michel, al Presidente del Parlamento europeo David Maria Sassoli, al Presidente dell’Eurogruppo Mário Centeno, al Commissario per gli affari economici e finanziari Paolo Gentiloni e al Commissario per la Giustizia e i Consumatori Didier Reynders chiedendo l’istituzione tempestiva di uno strumento di debito comune dedicato, noto anche come "coronabond".

Riteniamo sia uno strumento finanziario che può aiutare a raccogliere fondi e garantire la stabilità a lungo termine del mercato unico, aiutando così a proteggere le imprese, il sistema sanitario e il potere d’acquisto delle famiglie. Perché la situazione non può aspettare: circa la metà delle famiglie italiane (ed Europee) ha già perso il reddito a causa della pandemia. Secondo i nostri calcoli, le perdite totali dovute all’epidemia COVID-19 ammontano, ad oggi, a 12,3 miliardi di euro solo in Italia. E questo è purtroppo solo l’inizio.

Sostieni anche tu la nostra richiesta. Perché di fronte a un virus che sta devastando intere comunità indiscriminatamente, una malattia che non fa distinzione tra ricchi e poveri o Nord e Sud, l’Europa non può stare a guardare.

FIRMA LA PETIZIONE

JPEG - 58.5 Kb
Europa


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -