Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | ActionAid |

Agente 0011 Missione Inclusione: il racconto!

1.400 giovani hanno compiuto la loro missione speciale: rendere le città più inclusive
di ActionAid - mercoledì 19 giugno 2019 - 632 letture

Missione inclusione

Rendere le città e i quartieri più inclusivi e sostenibili: è questa la missione che ha visto impegnati i nostri Agenti 0011 anche quest’anno.

Sono oltre 1.400 gli studenti di Bergamo, Milano, Bologna, Roma, Napoli, Salerno, Lecce e Catania che hanno partecipato alle progettazioni territoriali, ai quali si aggiungono i quasi 8.000 che hanno realizzato le missioni proposte sul portale www.agente0011.it

“Agente 0011: missione inclusione” ha come scopo sensibilizzare e promuovere la comprensione critica e la mobilitazione della società civile italiana sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite da raggiungere entro il 2030.

Agente_0011_final_75026

Dopo un’attività di mappatura del territorio e i laboratori di comunità condotti con tutte le realtà locali, i giovani hanno elaborato dei progetti partendo proprio dalle informazioni e dalle idee raccolte durante tutte le tappe di questo percorso.

Agenti in azione

Studenti e studentesse del Liceo Scientifico De Giorgi di Lecce, con il supporto della Base di ActionAid a Lecce e Camera a Sud, hanno pensato di realizzare un intervento nel popolare, multietnico ed eterogeneo quartiere San Pio. In particolare, i nostri Agenti hanno deciso di rendere l’area del Parco Balsamo un nuovo punto di incontro, aggregazione e inclusione per la comunità del quartiere attraverso diverse azioni che vanno dalla riqualificazione degli spazi (pulizia e miglioramento delle strutture esistenti) alla creazione di un’area per laboratori creativi, passando per l’organizzazione di momenti di incontro e scambio multiculturale per formare, sensibilizzare e condividere esperienze e idee sul tema dell’inclusione. Il tutto sarà gestito da un Comitato di quartiere composto da persone diverse fra loro per età, sesso, provenienza che sia specchio della realtà del quartiere.

Agente_0011_final4_750

A Napoli invece, studenti e studentesse del Liceo Artistico, con l’ Associazione Archintorno, hanno lavorato nell’area del Decumano Superiore cha sta subendo dei cambiamenti dovuti alla rapida e massiccia conversione di immobili tradizionalmente destinati ad un uso privato in B&B e dove persistono, tuttavia, ancora situazioni di criminalità e di degrado sociale. L’intervento è quindi pensato come un modo per tutelare e valorizzare l’identità storica del quartiere, raccontando attraverso delle installazioni artistiche e di design e arredo urbano lo spirito di accoglienza, sostenibilità e resilienza che caratterizza la città di Napoli.

A Bologna, infine, studentesse e studenti della IV B dell’Istituto “Manfredi Tanari” insieme all’Associazione Angolo B, hanno deciso di organizzare un mercatino partecipato e solidale che verrà allestito in Piazza dei Colori con cadenza stagionale. Il mercatino, oltre a permettere alle famiglie e alle persone economicamente più fragili di accedere a capi d’abbigliamento di qualità a basso costo, è stato pensato come momento di animazione e aggregazione per gli abitanti dell’area e costituisce, inoltre, un’opportunità per alcuni ospiti del dormitorio per senza fissa dimora di Via Pallavicini (proprio dietro alla piazza) di collaborare all’allestimento e alla riuscita del mercatino.

Agente_0011_final6_750

Quest’anno, a incoraggiare gli Agenti 0011, c’è stato il rapper Tommy Kuti che ha aderito con entusiasmo al progetto e alla missione. Oltre ad aver realizzato una webserie con i giovani del progetto, Tommy ha partecipato con ActionAid all’evento “I ragazzi che cambiano il mondo: la meglio gioventù” all’interno di Repubblica delle idee (foto di Alessandro Serranò), dove fra musica e parole, ha raccontato il lavoro fatto, accompagnato dalla voce di alcuni partecipanti e del nostro Segretario Generale Marco De Ponte.

Agente_0011_final3_750

Anche quest’anno, infine, il progetto ha trovato un momento di sintesi e incontro fra i partecipanti ai Mondiali Antirazzisti organizzati da UISP, dove otto delegazioni provenienti da tutta Italia si sono riunite per condividere le diverse esperienze vissute attraverso le attività coordinate da Cesvi.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -