Sei all'interno di >> :.: Primo Piano | Movimento | EMERGENCY |

Afghanistan, un paese tutt’altro che in pace

In Afghanistan la situazione rimane critica. Resoconto da parte dello staff di EMERGENCY,

di Redazione - mercoledì 27 aprile 2022 - 1072 letture

Solo questa settimana, a Kabul abbiamo ricevuto vittime di diversi attentati in città.

JPEG - 109.2 Kb
EMERGENCY twitter

Martedì 19 aprile, 11 pazienti da due esplosioni nei pressi di una scuola superiore e di un training centre nella zona occidentale della capitale afgana, abitata soprattutto dagli hazara: un uomo di 45 anni deceduto all’arrivo e 10 ragazzi feriti, tra i 16 e i 19 anni.

Due giorni dopo, giovedì 21, abbiamo ricevuto un bambino rimasto ferito in un nuovo attentato a Kabul. Lo stesso giorno diversi attacchi hanno colpito l’Afghanistan: oltre a Kabul, ci sono state esplosioni in altre città. Diversi obiettivi, tra cui anche una moschea a Mazar-i-Sharif.

JPEG - 44.4 Kb
EMERGENCY twitter

“In questo mese sono ripresi gli attentati: il 3 aprile sono giunti da noi 59 feriti in seguito a un’esplosione al mercato del cambio; il 6 aprile abbiamo ricevuto 11 feriti dopo un’esplosione nei pressi di una moschea. Si tratta dell’ennesima dimostrazione che nonostante l’attenzione verso la situazione dell’Afghanistan sia diminuita, il Paese è tutt’altro che in pace e si trova nell’abisso di una crisi economica senza precedenti, che continua a mettere in ginocchio la popolazione e sta provocando un aumento della povertà e della criminalità”, spiega Marco, il nostro Country Director in Afghanistan.

Non c’è più attenzione verso l’Afghanistan, ma il Paese non è in pace.
 Eccoli, i risultati di decenni di guerra.


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -