Sei all'interno di >> Flash |

Addio a Michael Lang

di Redazione - lunedì 10 gennaio 2022 - 2004 letture

Fonte: Rainews.it

È morto a 77 anni Michael Lang, tra gli ideatori di quello che passerà alla storia come il concerto di riferimento della musica rock: tre giorni di pace, musica e amore nella fattoria di Max Yasgur a Bethel nello Stato di New York. Correva l’anno 1969 e Lang pianificò con Artie Kornfeld, Joel Rosenman e John Roberts il festival di Woodstock, il festival della controcultura, degli hippy.

L’interminabile concerto ebbe una risonanza enorme e il mito resiste tuttora. Mezzo milione di persone decisero di convivere in pace, senza regole e pregiudizi, senza polizia a contenere. A Woodstock si fermò il mondo e un’impensabile storia divenne - seppur breve - quotidiana realtà. L’immensa platea stretta attorno a quel palco segnò la fine degli anni Sessanta e consacrò artisti come Jimi Hendrix, Janis Joplin, Jefferson Airplane, Creedence Clearwater Revival, Grateful Dead, Who, Carlos Santana, Sly and the Family Stone, Joe Cocker e Crosby, Stills, Nash & Young.

Allora il giovane Lang aveva da poco abbandonato gli studi universitari per trasferirsi a Miami inseguendo musica e artisti. Organizzò il Miami Pop Festival nel 1968, con Jimi Hendrix, antipasto dell’iconico Woodstock. Lang sarebbe morto per complicazioni dovute al linfoma non Hodgkin all’ospedale Sloan Kettering di New York City. La sua vita è stata ripresa dal film ’Taking Woodstock’ di Ang Lee nel 2009. Una carriera rimasta legata al celebre concerto del 1969, ripetuto, ma non con lo stesso impatto, con Woodstock ’94 (ancora a Bethel) e Woodstock ’99 (presso l’ex base aerea Griffiss, New York). E ancora Lang aiutò a organizzare il concerto anniversario dei cinquant’anni di Woodstock, previsto nell’agosto 2019, successivamente cancellato.

L’edizione del cinquantenario Festival di Woodstock era stata programmata dal 16 al 18 agosto 2019 a Watkins Glen, l’autodromo vicino a New York e a meno di 200 Km a nord-ovest del sito originale. Ripetuti contrattempi hanno fatto slittare la prevendita dei biglietti e nonostante circolassero già i nomi di artisti internazionali, Jay-Z, Dead & Company e The Killers, il ritiro dei partner finanziatori portò alla cancellazione dell’evento. I concerti, rock e pop, prevedevano tre palchi e più di 80 artisti, tra cui John Fogerty, Miley Cyrus, Santana, Imagine Dragons, Robert Plant e The Sensational Space Shifters, i Black Keys, Chance the Rapper e Janelle Monáe.

JPEG - 215.7 Kb
Woodstock


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -