Sei all'interno di >> Flash |

Addio a Manolo Santana

di Redazione - sabato 11 dicembre 2021 - 1740 letture

Nato come Manuel Martinez Santana da famiglia umile, appassionatosi al tennis da raccattapalle, esplode definitivamente nel 1961, quando al Roland Garros batte in finale il doppio campione uscente Nicola Pietrangeli, a cui lo legherà poi una lunghissima amicizia. La stessa finale a Parigi si ripeterà nel 1964, e lo spagnolo si imporrà ancora sul campione italiano.

In carriera, Santana vincerà anche gli Us Open nel 1965 e Wimbledon nel 1966, primo spagnolo di sempre a riuscirci e malgrado l’idiosincrasia ai prati esternata con la famosa frase “l’erba va bene solo per le mucche”, mentre in Australia non giocherà mai. Due volte finalista di Davis nel 1965 e nel 1967, sempre sconfitto dagli australiani, sarà numero uno del mondo nel 1966 per lance Tingay, il giornalista inglese le cui classifiche sono considerate le più attendibili prima dell’introduzione del computer.

Ritiratosi nel 1970, dopo qualche sporadica esibizione fino al 1980, è nominato due volte capitano della Davis spagnola. Direttore del torneo di Madrid fino al 2019, aveva fondato due accademie di tennis, nella capitale e a Marbella.

Il campione madrileno aveva 83 anni, nel 1961 e nel 1964 batté Pietrangeli nella finale del Roland Garros ma tra i due c’è stata un’amicizia duratura. In carriera ha conquistato anche gli Us Open 1965 e Wimbledon nel 1966; primo spagnolo di sempre consacrato sull’erba più famosa.

JPEG - 26.9 Kb
Manolo Santana


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -