Sei all'interno di >> :.: Culture | Musica |

Addio a Gabriella Ferri

Gabriella Ferri aveva interpretato nella vita e nella canzone televisiva il ricordo della borgata, le atmosfere di un mondo antecendente la guerra.
di Sergej - domenica 4 aprile 2004 - 27976 letture

La morte di Gabriella Ferri. Per chi ha Roma nel sangue, una notizia triste. Gabriella Ferri era più che una cantante. Con la sua voce roca, tragica, era diventata il simbolo della città. Una città straziata dalla modernità. Gabriella Ferri aveva interpretato nella vita e nella canzone televisiva il ricordo della borgata, le atmosfere di un mondo antecendente la guerra ("a me mà rovinato a guera").

Nata nel 1941 a Roma, aveva iniziato la carriera negli anni Sessanta, ottenendo grandi consensi con la rivisitazione dei successi della canzone romana. Con "La società dei magnaccioni" arrivò a vendere un milione e 700 mila copie. Gabriella Ferri rimane un caso unico di artista che rimasta coerentemente fedele alle sue origini d’interprete folk riuscita a portare la sua arte al grande pubblico anche quello televisivo e, soprattutto, a rimanere nell’affetto della gente anche a dispetto delle mode e dei cambiamenti di stili e di epoche.

Aveva cominciato all’Intras Club di Milano negli anni 60: poi al Bagaglino di Roma ha trovato il palcoscenico da dove cominciare la sua avventura con gli stornelli romani. Poi con il successo sono arrivate anche le apparizioni in televisione dove il suo temperamento naturalmente teatrale ha trovato l’evoluzione ideale: erano gli anni Settanta ed erano ancora i tempi dei grandi varietà televisivi come Senza rete e Dove sta Zazà dove con Sempre, la sigla di chiusura, ha lasciato una delle pagine più belle della storia della musica italiana in televisione. Sono venuti poi titoli famosi come Mazzabubù, Giochiamo al varietà e, più di recente, nell’ambito di uno dei suoi tanti "ritorni", Biberon.

Oltre alle più famose canzoni della tradizione romana Gabriella Ferri ha anche saputo interpretare in modo personale e profondo anche quelli della tradizione napoletana, l’altro grande patrimonio della nostra cultura popolare. Se tu ragazzo mio, Ciccio Formaggio, Lassatece passà, Rosamunda, Tutti al mare, Vecchia Roma sono alcuni dei titoli più famosi di Gabriella Ferri che ha nel suo curriculum anche un’apparizione al Festival di Sanremo in coppia con Steve Wonder con il quale cantò Il sole è di tutti.

Poi la depressione, i momenti difficili, la partenza per l’America, l’esilio volontario nel viterbese, la lunga assenza dalle scene inframmezzata da qualche rara apparizione televisiva. Gabriella Ferri è rimasta uno spirito libero che non riusciva a trovare un posto nella scena attuale. Non è un caso che siano stati numerosi i musicisti delle nuove generazioni che hanno voluto o tentato di collaborare con lei, primi tra tutti alcuni componenti della Piccola Orchestra Avion Travel. La pubblicazione poco tempo fa del suo ultimo disco, Ritorno al futuro aveva fatto sperare in un autentico ritorno, ma così non è stato.

Se Anna Magnani ha dato volto a Roma nel cinema, Gabriella Ferri ha dato voce a questa città. Entrambe, il "core", il sangue, l’emozione.


Rispondere all'articolo - Ci sono 15 contributi al forum. - Policy sui Forum -
> Addio a Gabriella Ferri
4 aprile 2004

A sanremo , Gabriella cantò la canzone "se tu ragazzo mio", scritta dal padre. ciao gabriella
    > Addio a Gabriella Ferri
    4 aprile 2004, di : rocco

    Lei non sarà mai:"come un vecchio ritornello".
      > Addio a Gabriella Ferri
      5 aprile 2004, di : tony

      Grande e splendita artista, ma donna sfortunata. Già ci mancavi, ma adesso non avremo più la speranza di un tuo ritorno. Addio sarai sempre nel nostro cuore.
        > Addio a Gabriella Ferri
        8 aprile 2004, di : Giulio

        Stavolta la campanella ha suonato per te....mi mancherai tanto, Giulio
          > MA CHI RIMANE
          31 agosto 2005, di : GINO

          NESSUNO SI SCANDALIZZA NE DA’ IL GIUSTO RILIEVO X LA SPARIZIONE DELLA MIGLIORI VOCI ITALIANE . MA CHI CI RIMANE LA PAUSINI LA OXA E QUELLE ALTRE MEZZE CALZETTE CHE I DISCOGRAFICI POMPANO PER SPECULARE????? DOVE ERA LA TV E XCHE’ NON LE FACEVA MAI VEDERE IN VITA LA TV ADESSO FA’ PROPRIO SCHIFO 3 BUDELLINE TUTTE PUPPE E CULO MA CHE FINA FA’ L’ITALIA?
      > Addio a Gabriella Ferri
      29 gennaio 2005

      ancora non ci credo cha la sera non sarà più ospite al maurizio costanzo
      omaggio a Gabriella Ferri
      12 marzo 2005

      “I FANTASMI DE’ ROMA” di A.Magrini L’opera romanesca Dedicata a Gabriella Ferri

      Come nascono i fantasmi? Un lavoro durato un anno, passato a cercare piccoli frammenti di Roma, in giro per le hostarie di Testaccio, tra i pochi angoletti de Trastevere che riecheggiano ancora un qualche “nun abbaccajate” e qualc’altro “lassatese passà”. Un viaggio dentro la Roma “pe strada” che spero di proiettare nell’animo di chi è li a viverci. In viaggio tra Trastevere e testaccio sulle tracce di Gabri….per cercare di raccontare quello che gli occhi di chi l’amava mi ha regalato e canticchiando nella testa quei vicoletti dove Gabriella Ferri resterà viva sempre…e poi ancora sotto le statue di Belli e Trilussa per sentire dalla loro bocca i sonetti che pur scritti parecchio tempo fa rappresentano sempre l’anima della capitale. Passeggiando sulle sponde del Tevere loro mi hanno teso la mano ed io non ho fatto altro che afferrarli per resuscitare “I FANTASMI DE’ ROMA”.

      DAL 21 AL 26 MARZO ore 21.30 TEATRO ARCILIUTO Piazza di Montevecchio, 5 (Piazza Navona) Info e prevendite hellò ticket 800.90.70.80 www.helloticket.it

      info.teatro@libero.it

    > Addio a Gabriella Ferri
    22 agosto 2004, di : Honey

    Perdon soy chilena y solo ayer por internet me entere de esta tragica noticia ..en mi pais ella es muy conocida incluso mi generacion(30 años)me conosco varias de las canciones que ella interpretaba en español,mi madre quedo muy sorprendida para ella la belle gabriella ere su idola..un beso y abrazos para esa patria hermosa la bella Italia
    > Addio a Gabriella Ferri
    21 ottobre 2004, di : Valerie Tallis

    Io (una inglese) prima ha sentito Grabriella canta Barcarolo romano nel 1969 quand ero a Roma per la prima volta. Ho passato due anni a Roma, e Gabriella era la mia spirito di speranza durante un periodo molto difficile....Sono molto tristezza di sentire della tragedia della sua morte. Sempre io avero un ricordo di questa donna speciale.....Ciao Gabriella...
    > Addio a Gabriella Ferri
    15 giugno 2006, di : sambario

    ciao/ pei fans della romana de roma gabriella ferri, ci manca tanto
> Addio a Gabriella Ferri
4 aprile 2004, di : Andrea

nessuno potrà non cantarti piu’... Gabriella! Ho negli occhi l’immagine della sigla finale: tu che percorrevi i binari con la valigia. Roma perde un’altra pietra. Chissà che avevi in quella valigia, Gabriellona...Adesso avrai una ferrovia lunghissima da percorrere.. ma non sei sola. Hai tutti noi! Grazie di tutto! *****Andrea****
    > Il sito di Gabriella
    26 aprile 2004, di : Antonio |||||| Sito Web: Gabriella Ferri

    E’ nato il sito www.gabriellaferri.it per mantenere nel tempo costantemente accesso il cuore di Gabriella
      > Il sito di Gabriella
      8 ottobre 2004, di : Hans Lepp

      Sono svedese e ho vissuto con la voce di Gabriella Ferri da pui di 30 anni. Ogni giorno ho ascoltato la sua musica, la sua voce sensibile le sue canzone cosi belle......per me e morta un´artista di grande qualità. Purtroppo ho mai avuto la possibilità di ne sentire ne vedere la Feri viva ma porto sua voce nel mio cuore sempre ...sempre
> Addio a Gabriella Ferri
5 aprile 2004, di : GIUSY

Resterai sempre nel mio cuore ,DOPO LA MORTE DI ALBERTO SORDI un altro pezzo di Roma che se nè và per sempre ,questo mi fa rattristare molto ,GABRIELLA perchè ??????????
Addio a Gabriella Ferri
12 aprile 2004

Ciao Gabriella. ciao ciao per sempre. andrea
> Addio a Gabriella Ferri
16 giugno 2004, di : Yiannis Katsaounis

Sorry, I don’t speak Italian so I write in English. I am a radio producer of Radio 3 of Greek Radio and Television. I was preparing a programme about G.Ferri, and searching the Internet for the latest information about her, I learned that she died last April. I waw shattered. I consider her to be one of the greatest artists Italy ever had. How sad, I reaally didn’t expect that this programme on the radio would be an obituary to our beloved Gabriella. The programme mentioned is going to be broadcast on July 3 2004 at 12:00 on Radio 3 Athens
    > Addio a Gabriella Ferri
    22 novembre 2004, di : gadjodilo

    ciao gabriella sei stata la colonna sonora della mia vita,tu spontanea,stravagante,zingaresca,hai tenuto vivo quel po di folklore quasi del tutto sparito nel nostro paese,una delle ultime poche artiste vere dei giorni nostri,non ho potuto mai vederti dal vivo e questo mi rattrista,magari conoscerti anche di persona,spero solo di poter trovare qualcosa in video di te,perchè mi manca l’espressione del tuo viso!
> Addio a Gabriella Ferri
29 gennaio 2005

addio mamma gabriella vivrai sempre nel battito del mio cuore...
    > Addio a Gabriella Ferri
    22 febbraio 2005, di : NATY

    NESSUNA MAMMA CI LASCIA, ANCHE QUANDO PARTE PER..... ANDARE........ LONTANO............. PERCIO’: NON ADDIO, MA....ARRIVEDERCI. NATY
Addio a Gabriella Ferri
2 dicembre 2006

volevo dire delle cose belle su un’artsta con un’anima bella, ma mi si riempiono ancora gli occhi di lacrime...
    Addio a Gabriella Ferri
    17 gennaio 2007, di : Antonio

    Muy lamentable y triste la muerte de la voz más hermosa de Italia.

    Siempre la recordaré.

    Antonio.

Addio a Gabriella Ferri
27 marzo 2007, di : Jean-Pierre

Très surpris et troublé par la triste fin d’une des plus belles voix et personnalités italiennes,je l’écoute"en boucle"depuis. Découverte lors des représentations des"Fourberies de Scapin"mise en scène par Marcel Maréchal à Marseille il y a 20 ans qui avait utilisé"Dove sta’Zaza"et d’autres chansons pour le salut final endiablé,sa voix reste pour moi partie intégrante des sensations liées au souvenir du spectacle lui donnant sa dimension méditerranéenne-j’avais alors acheté les disques qui ensuite parlaient à mes origines italiennes. Puis récemment j’ai revu"Le Jupon Rouge"avec Alida Valli,autre grande dame italienne disparue et Marie-Christine Barraut et là aussi je ne peux détacher sa voix,sa présence du film. Aujourd’hui nous vous pleurons mais nous vous écoutons,vous entendons. Adieu Gabriella et Viva Italia.
Addio a Gabriella Ferri dal confine del mondo.
16 maggio 2007, di : Wilma

Stavo cercando il testo della canzone "Ti regalo gli occhi miei" per aggiungerla al mio repertorio e ho trovato questa triste notizia. Veramente mi ha colpito. Non posso credere! Se soltanto avesse saputo quanta gente al mondo le voleva tanto bene! Io vivo molto lontano dall’Italia, in Cile (Sud América), sono nipote di italiani, non sono mai stata in Italia, ma la sua bellissima voce mi ha accompagnato durante tutta la mia vita. Adesso canteró con tutto il mio cuore le sue canzoni e nel mio canto, in qualche modo, continuerá a vivere tra di noi. Wilma (ancora non trovo il testo, per favore se qualcuno sa dove lo posso trovare...)
Addio a Gabriella Ferri
20 maggio 2007, di : lucia

gabriella ci manchi tanto....le tue canzoni ti somigliano...sono sensibili e profonde come te...grazie per averci lasciato questo regalo bellissimo...un abbraccio grande...lucia
Addio a Gabriella Ferri
1 giugno 2007, di : damian medina

Gabriella Ferri fue una extraordinaria artista muy querida en muchas partes del mundo, y aquí en Argentina no fue una excepción, siempre recordaremos su bella canción "Te regalo yo mis ojos" con su voz triste y desgarrada, me entristeció mucho la noticia de su muerte. Adiós Gabriella, gracias por los buenos momentos que me regalaste con tu música!

Damián