Sei all'interno di >> Flash |

Addio a Daniele Del Giudice

È morto a 72 anni lo scrittore Daniele Del Giudice

di Redazione - giovedì 2 settembre 2021 - 839 letture

È morto a Venezia lo scrittore Daniele Del Giudice, autore di Lo stadio di Wimbledon e Atlante occidentale. Aveva 72 anni ed era molto apprezzato dalla critica e dal mondo letterario, sia in Italia che all’estero. Da tempo era assente dalla vita pubblica perché affetto dal morbo di Alzheimer. Il 4 settembre avrebbe dovuto ricevere il premio alla carriera della Fondazione Il Campiello.

Nato a Roma, Del Giudice aveva cominciato a scrivere come giornalista, lavorando per Paese Sera. Esordì come scrittore nel 1983 con Lo stadio di Wimbledon, che fu “scoperto” da Italo Calvino: racconta delle ricerche attorno a Roberto “Bobi” Bazlen, l’intellettuale triestino che contribuì a fondare la casa editrice Adelphi (anche Bobi di Roberto Calasso, pubblicato da poco, parla di lui), e alle ragioni per cui non scrisse mai libri suoi. L’altro libro più noto è di Del Giudice è Atlante occidentale (1985), un romanzo ambientato a Ginevra che ha per protagonisti un fisico del CERN, il grande centro di ricerca di fisica delle particelle, e un anziano scrittore. Entrambi sono libri riflessivi e densi, anche se scritti con un linguaggio senza fronzoli.

Il resto dell’opera di Del Giudice è costituita principalmente da racconti. Molti, raccolti in Staccando l’ombra da terra (1994), sono dedicati al volo, una grande passione dello scrittore; da uno di questi racconti, Unreported inbound Palermo, che parla del disastro aereo dell’Itavia DC-9, fu tratto lo spettacolo teatrale di Marco Paolini I-Tigi. Canto per Ustica.

I suoi ultimi libri sono Orizzonte mobile (2009), una specie di diario di viaggio in Antartide che racconta anche le storie di importanti esploratori del passato, e In questa luce (2013), una raccolta di scritti di vario genere. Per il primo Del Giudice fu candidato al Premio Strega, a cui però si rifiutò di partecipare perché, disse, preferiva dedicarsi a un nuovo libro piuttosto che alle attività di promozione richieste agli scrittori in corsa. Fu anche candidato per due volte al Premio Campiello – nel 1997 e nel 1994 – senza vincerlo.

Negli ultimi anni Einaudi, da sempre la sua casa editrice, aveva ripubblicato i suoi libri fuori catalogo: nel 2016 una raccolta di racconti che mette insieme quelli di Mania (1997) e altri fino a quel momento inediti; nel 2019 Atlante occidentale, corredato da un diario tenuto da Del Giudice durante i giorni di ricerca per scriverlo. Nei prossimi mesi uscirà una nuova edizione di Lo stadio di Wimbledon.

Fonte: Il Post



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -