Sei all'interno di >> :.: Culture | Teatro |

A scuola di buonumore con Francesco Mazzullo

L’ottimismo si può imparare? E, soprattutto, può essere insegnato? Secondo l’attore-regista Francesco Mazzullo...

di Daniela La Chioma - mercoledì 10 gennaio 2007 - 5489 letture

L’ottimismo si può imparare? E, soprattutto, può essere insegnato? Secondo l’attore-regista Francesco Mazzullo, il Personal Coach impegnato da 30 anni nella formazione di attori, “all’ottimismo si può essere educati”.

L’attore è anche il fondatore del metodo “Teatrovita” (adottato dalla Scuola Teatro dell’Accademia di Catania); una tecnica di training che permette non solo di diventare dei bravissimi attori o attrici impegnati nel panorama artistico nazionale, ma che insegna anche a diventare ottimisti sin dalla tenera età.

In “Teatrovita” il Coach ha cercato di condensare la formula dell’ottimismo in poche regole, che basta applicare per migliorare il proprio comportamento.

In questo metodo, sono sotto accusa principalmente i genitori della boom generation (quelli nati dopo la Seconda guerra mondiale) per aver protetto eccessivamente i figli, creando esseri profondamente insicuri, deboli e, in molti casi, depressi.

Sostiene ancora Francesco Mazzullo che, “solo lasciando i bambini liberi di sbagliare, cadere e rialzarsi con le proprie forze, si permette loro di crescere sani e ottimisti, perché consci delle proprie capacità individuali. Il dovere di un genitore è quello di rassicurare i propri figli ed incoraggiarli sempre, sia dopo un errore, sia dopo un successo”. Insomma, nel creativo metodo, si ritrova una sorta di decalogo valido sia per i genitori che vogliono diventare ottimisti, sia per coloro che vogliono crescere il proprio figlio secondo questa filosofia. La prima pillola di buon senso è quella di capire che l’essenza dell’ottimismo è il modo in cui si pensa alle cause, per arrivare ai consigli pratici dell’allenamento che sottolineano l’importanza della libertà di scelta.

Il bambino va aiutato a prendere le prime decisioni, perché per lui è fondamentale sentire di “avere una guida”. Infatti, sostiene ancora l’ideatore, “il compito dei genitori è quello di educare i propri figli ad effettuare le scelte nella vita, valutare gli aspetti di ogni decisione e maturare determinati atteggiamenti percettivi verso il mondo circostante”.

Ma si può insegnare veramente l’ottimismo?

Non nel senso proprio del termine, come si possono impartire altri atteggiamenti, ma si può educare al buon umore e, quindi, all’ottimismo, attraverso la strutturazione di un ambiente circostante positivo, in cui prevale un clima di accettazione reciproca”.

Insomma, sembra proprio che presso la Scuola Teatro dell’Accademia si può! Provare per credere.

Info 095.435824.


- Ci sono 1 contributi al forum. - Policy sui Forum -
A scuola di buonumore con Francesco Mazzullo
24 gennaio 2007, di : ale

Vorrei più informazioni su questo metodo.Svogete stage?
    A scuola di buonumore con Francesco Mazzullo
    25 gennaio 2007

    Il metodo "Teatrovita", adottato dall’attore-docente Francesco Mazzullo, viene adottato solo nei corsi tenuti dallo stesso. A Catania questi si tengono presso il Teatro dell’Accademia, in Via Torino n.57, con incontri due volte a settimana, per un totale di 4 ore. Inoltre, il docente organizza anche stage nei week end sia all’interno del Teatro dell’Accademia, sia in location lontano dalla città, in strutture attrezzate, a contatto con la natura, in una dimensione di concentrazione e raccogliemento, ideale per apprendere le tecniche del "buon umore".