Sei all'interno di >> GiroBlog | OH! Magazine | edizione Marzo/Aprile |

A Urbino ci torno fra un semestre (forse)

Gli Stati Uniti non sono poi così lontani. E un semestre di studio all’estero ne vale almeno tre in patria. Perché? Avete mai sentito la frase “aprire gli orizzonti”? Ecco...

di Federica Fornaciari - lunedì 20 aprile 2009 - 1757 letture

Gli Stati Uniti non sono poi così lontani. E un semestre di studio all’estero ne vale almeno tre in patria. Perché? Avete mai sentito la frase “aprire gli orizzonti”? Ecco.

Per partire occorrono determinazione, un po’ di fortuna e un’implacabile curiosità (che per un giornalista, si sa, è d’oro). Una volta deciso di volerci provare, il passo più grande è fatto. Si tratta solo di trovare la borsa di studio migliore per asfaltare la strada.

Nel sito dell’università di Urbino, alla pagina Relazioni Internazionali, ci sono un paio di bandi interessanti per Stati Uniti e Australia. Le borse per l’Australia comprendono l’esenzione dal pagamento delle tasse universitarie presso l’University of the Sunshine Coast, Queensland o la Macquarie University, Sidney. Le spese di vitto e alloggio restano a carico dello studente. Il bando per gli Stati Uniti comprende borse di studio semestrali per studiare in una delle 138 università americane che aderiscono all’International Student Exchange Program (ISEP). Le borse comprendono rata universitaria, vitto e alloggio per un semestre (il valore è di circa $10.000).

Il requisito fondamentale è una buona conoscenza dell’inglese, attestata dal punteggio del Toefl. Si tratta di un esame composto da quattro sezioni: reading comprehension, writing, speaking and listening. Su www.ets.org è possibile acquistare il materiale per la preparazione dell’esame. Il Toefl costa $185, può essere prenotato online e sostenuto in uno dei centri autorizzati che si trovano in varie città d’Italia. Tenete presente che i risultati sono disponibili dopo circa tre settimane per cui dovete prenotarvi almeno un mese prima della scadenza del bando.

Superato il Toefl? Bene. Superate anche le selezioni? Ottimo! C’è ancora un passo da fare prima di partire. Se avete intenzione di laurearvi in Italia, vi consiglio di ottenere dai professori di Urbino un accordo didattico per il riconoscimento di equivalenza degli esami che volete sostenere all’estero con quelli del vostro piano di studi italiano.

Dopo un semestre con borsa di studio ISEP potreste anche decidere di trasferirvi, come ho fatto io. Nelle università statunitensi è possibile lavorare all’interno del campus come Graduate Assistant. Di solito si lavora per un professore dieci o venti ore alla settimana in cambio di un’esenzione dalle tasse universitarie (che sarebbero circa $7.000 per un semestre), di uno stipendio di circa $600 al mese e della possibilità di sperimentare un pezzetto di mondo lontano.

Altri bandi interessanti:

Fullbright. Offre quattro borse di studio (fino a un massimo di $ 38.000 + contributo spese di viaggio) per la frequenza di un master o un dottorato negli Stati Uniti. È riservata a studenti laureati (Laurea Magistrale). http://www.fulbright.it/ITA/fulbright_graduate.asp

Scadenza bandi

16 Marzo 2009 – Erasmus 6 Maggio 2009 - Fullbright Novembre 2009 – ISEP Gennaio 2010 – Bando per l’Australia


Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -