Sei all'interno di >> GiroBlog | CronoWeb |

201803 Marzo 2018 - il cronoWeb

Cosa è accaduto nel mondo del Web nel marzo 2018?
di Sergej - venerdì 2 marzo 2018 - 1558 letture

2 marzo 2018

"Il Department of Justice (DOJ) statunitense ha condannato Taylor Huddleston a 33 mesi di galera più due anni di rilascio in libertà vigilata, una pena comminata al giovane per aver sviluppato e venduto a terzi il trojan ad accesso remoto (RAT) noto come NanoCore" Punto Informatico.


5 marzo 2018

Ci sono indizi secondo cui Microsoft ha la tentazione di eliminare Windows Media Player (WebNews).

Intervista su MinimaMoralia a Massimo Mantellini e sul suo nuovo libro.


6 marzo 2018

Almeno, le elezioni politiche del 2018 sono servite a far aumentare gli accessi ai siti che hanno seguito queste vicende italiane.

Notizia collegata in qualche modo, anche se non sappiamo in che modo: Wired assicura che "Il più grande sito web di realtà virtuale" è un sito porno (VRporn.com).


12 marzo 2018

C’è un Libro Bianco dell’Agenzia per l’Italia Digitale su: "L’Intelligenza artificiale al servizio del cittadino". Dopo le "bombe intelligenti" della Guerra del Golfo, va di moda in questi anni il termine "intelligenza artificiale". Ma quanta intelligenza sotto i ponti... :-)

Link a un meme che fu lanciato da Davide Berardi (DAW) nel 2005.

Pare ci sia una lettera di Tim Berners-Lee contro l’attuale dominio delle company come Google ecc_ sul web. In italiano su Giornalettismo. Leggi anche HDBlog che ricorda i 29 anni del web. Il testo originario in inglese è sul sito della Web Foundation.


14 marzo 2018

Muore Stephen Hawking. (Tra le centinaia di link possibili, scegliamo quello di WebNews). Se ne parla anche su Girodivite.


15 marzo 2018

Su Punto Informatico si parla di "Windows 10 e il vizietto dell’upgrade forzato". Ovvero: come le corporation stanno facendo sempre di più che non si possieda più le cose; se il capitalismo è nato con il possesso dei mezzi di produzione, il nuovo sistema al potere sempre di più si impossessa anche degli oggetti di consumo, spossessando in questo modo i "consumatori" cui non è più dato neppure la vanità del "possesso". La spossessione attuale è parte della perdita dei diritti "progressivamente" in atto? C’è stato un periodo in cui "progressivamente" si pensa lo sviluppo come ampliamento dei diritti, mentre oggi "progressivamente" assistiamo al restringimento dei diritti. Ci si collega qui anche alle "preoccupazioni" di Berners-Lee riguardo al web di cui abbiamo parlato qualche giorno fa.

Triboo acquista Blogo (che era andato in fallimento): lo riporta Il Post e Wired.


16 marzo 2018

Italia on line (Iol) licenzia 400 dipendenti (ZeusNews).


20 marzo 2018

Riguarda i social-network e la politica. Facebook nei guai perché la sua società di analisi avrebbe utilizzato i dati personali di suoi utenti per condizionare la campagna elettorale presidenziale e quella del referendum inglese per la Brexit. Notizie su Giornalettismo, Il Post, "Il caso Cambridge Analytica, spiegato bene" da Il Post ecc_.


21 marzo 2018

Il primi 12 anni di Twitter su Wired.

"Il cofondatore di WhatsApp consiglia di cancellare Facebook. «È il momento», ha scritto Brian Acton" (su Il Post).


25 marzo 2018

"Mark Zuckerberg ha pubblicato sui quotidiani britannici ed americani un lettera di scuse per quanto accaduto a seguito dello scandalo Cambridge Analytica" (WebNews). Una ricostruzione della vicenda Facebook/Cambridge da parte di Paolo Attivissimo.

"Ora che è chiaro a chiunque che i social network sono delle gigantesche macchine di schedatura e profilazione usabili non solo per scopi commerciali ma anche per operazioni di manipolazione politica e di sorveglianza di massa, oltre a cambiare queste impostazioni di privacy è probabilmente il caso di ripensare come si usa Facebook e riportarlo a quello che era inizialmente: un posto per condividere barzellette, foto di gattini e altre frivolezze che non fanno male a nessuno." (Paolo Attivissimo).



Nota

Notizie esclusivamente riguardanti il Web e Internet (no telefonini et similia). Se non trovi notizie vuol dire che non ce ne sono state o siamo stati distratti :-)


(Tutte le news pubblicate in questa rubrica confluiranno nella prossima edizione de Il CronoWeb, la cronologia del web edita da ZeroBook. Aiutaci a migliorare la cronologia collettiva del web, inviaci segnalazioni e osservazioni)

Attenzione: i link pubblicati in questa rubrica funzionano, sennò non li pubblicheremmo. Nel tempo però potrebbero non funzionare più (causa spostamenti di pagine cessazione di siti esterni ecc.). Di ciò che accade nel corso del tempo non siamo responsabili.



Rispondere all'articolo - Ci sono 0 contributi al forum. - Policy sui Forum -